• Menu
Isole Tremiti

Isole Tremiti: un paradiso selvaggio nel mare Adriatico

Una natura indomita e intatta a 12 miglia dalla terraferma, l’ultimo lembo di terra prima delle acque internazionali. Come non dedicare un articolo alle Isole Tremiti, le 5 perle del mare Adriatico: San Domino, San Nicola, Capraia, Cretaccio e Pianosa.
Sorgono di fronte al Gargano, nel nord della Puglia, il loro clima mite, i fondali bellissimi e la natura incontaminata rendono l’arcipelago una delle mete predilette da turisti italiani e non solo.
Un susseguirsi di baie, falesie a strapiombo sul mare e spiagge sabbiose, vi sembrerà di essere giunti in una meta esotica invece siete in Italia, nel blu del mare Adriatico.

San Domino, San Nicola, Capraia, Cretaccio e Pianosa: le 5 isole dell’arcipelago delle Tremiti

L’arcipelago delle Isole Tremiti è composto da 5 isole tutte diverse tra di loro. Ecco qui qualche informazione per conoscerle meglio e organizzare la vostra prossima vacanza!

San Domino chiamata dai monaci benedettini “l’orto del Paradiso” è la più grande delle isole dell’arcipelago. Ricoperta da una vegetazione ricca e lussureggiante. Ricca di grotte e anfratti tutti da scoprire. Se volete avere maggiori informazioni sull’isola di San Domino potete leggere il nostro articolo dedicato al link…

San Nicola ha una superficie di 42 ettari, 1600 metri di lunghezza e 450 metri di larghezza, possiamo definirla “il centro storico” dell’arcipelago delle Tremiti. L’isola è ricca di monumenti: chiese, mosaici, torri, muraglie e fortificazioni. San Nicola è un museo a cielo aperto. Se volete avere maggiori informazioni sull’isola di San Nicola potete leggere il nostro articolo dedicato al link…

Capraia è per estensione la seconda isola dell’arcipelago delle Tremiti. Coperta da piante e fiori, neppure un edificio, l’isola è completamente disabitata. Bellissimo il faro ancora funzionante posto all’estremità a nord-est.

Cretaccio sorge tra San Domino e San Nicola. Un grosso scoglio, con una superficie di 3,5 ettari, privo di vegetazione e abitazioni.

Pianosa è una riserva integrale del Parco Marino ed è completamente disabitata. La flora è praticamente insistente, tranne per la presenza lieve di macchia mediterranea. Anche la fauna è assai limitata fatta eccezione per piccoli rettili, il tutto in netto contrasto con i suoi fondali che pullulano di vita.

Cosa vedere alle Isole Tremiti

Dal tour in barca alla scoperta dell’arcipelago, al museo a cielo aperto di San Nicola, passando per le grotte, le spiagge da sogno e le immersioni, alle Isole tremiti non c’è proprio modo di annoiarsi. Una settimana è il minino per assaporare la bellezza dell’arcipelago. Ecco qualche nostro suggerimento per non perdervi nulla di questo paradiso al largo del mar Adriatico.

Il giro in barca alle Isole Tremiti

Il mare è il protagonista indiscusso delle Isole Tremiti, quindi vi consigliamo di iniziare la vostra vacanza con un bel giro in barca che vi permetterà di avere un’idea di insieme e da un punto di vista privilegiato, il mare.
Vi consigliamo un tour organizzato almeno la prima volta perché le manovre di navigazione non sono facilissime e l’ingresso nelle grotte è arduo. Molti abitanti dell’isola, esperti conoscitori dell’arcipelago, si sono organizzati con barche, gommoni e motoscafi e saranno lieti di accompagnarvi alla scoperta delle isole. Vi condurranno sapientemente tra le baie, le grotte e le leggende di questo meraviglioso arcipelago. Sarà un’esperienza davvero indimenticabile!

San Nicola un museo a cielo aperto: dal Santuario di Santa Maria a Mare al Castello dei Badiali

L’isola di San Nicola è il centro storico dell’arcipelago delle Tremiti, ricca di testimonianze del passato.
Tra i monumenti più importanti: l’abbazia di Santa Maria a Mare, il torrione del Cavaliere del Crocifisso e il castello dei Badiali.
L’isola di San Nicola ha una forma allungata, sul versante occidentale (quello meno scosceso) si trovano le antiche mura, il castello e le torri, facilmente raggiungibile dal porticciolo tramite l’unica porta di ingresso che dal mare conduce al monte.
A destra del molo merita sicuramente una visita la Grotta di San Michele, famosa per il colore delle sue acque e gli scogli segati, un grande masso che staccandosi dall’isola alla sua caduta si è diviso perfettamente a metà, come “segato” da qui il nome, da mani umane. Se volete avere maggiori informazioni sull’isola di San Nicola potete leggere il nostro articolo dedicato al link…

Visita alla grotta del Bue Marino a San Domino

La grotta del Bue Marino si trova sull’isola di San Domino ai piedi della falesia Ripa dei Falconi. Si tratta di una cavità molto suggestiva profonda 70 metri e larga dai 6 ai 14 metri. La luce che filtra nella grotta illumina l’acqua producendo dei riflessi azzurri alche sulle pareti. Infondo alla grotta si trova una deliziosa spiaggetta di arenile. La grotta è visitabile con i tour organizzati.

La Pineta ed il Faro di San Domino

L’isola di San Domino è famosa per la sua vegetazione ricca e lussureggiante, in particolare il centro dell’isola ospita una bellissima pineta che si estende fino al mare. La Pineta di San Domino è il luogo ideale per fare lunghe passeggiate immersi nei colori e profumi della natura. All’interno della pineta è possibile percorrere 3 sentieri che vi permetteranno di visitare l’intera isola a piedi. Da non perdere: 

  1. Il villaggio rurale, sito al centro della pineta e composto 12 case coloniali risalenti al 1935;
  2. La Cappella del Romito;
  3. Il faro di san Domino, risalente ai primi anni del XX secolo, si trova sul versante sud-ovest dell’isola, sull’estremità della Punta del Diavolo. Un luogo davvero imperdibile per il suo scenario mozzafiato.

Il percorso che prevede le tre tappe ha la durata di circa tre ore, che potrete naturalmente suddividere anche in più giorni durante la vostra vacanza. Vi consigliamo comunque di indossare scarpe da ginnastica per muovervi in maniera più agevole.
Se volete avere maggiori informazioni sull’isola di San Domino potete leggere il nostro articolo dedicato al link…

Immersioni e snorkeling alle Tremiti

Le Isole Tremiti sono Riserva naturale dal 1991, Pianosa in particolare è riserva integrale.
Questa tutela dei mari ha permesso di proteggere i fondali che appariranno ai vostri occhi in tutta la loro bellezza. Una flora marina rigogliosa, una fauna ricca e varia, acque limpide e cristalline, insomma in paradiso per gli amanti delle immersioni e dello snorkeling. Nell’arcipelago ci sono più di 50 siti di immersione, dai più semplici per i principianti, ai più difficoltosi a profondità maggiori solo per esperti, non avrete che l’imbarazzo della scelta. Vi consigliamo di contattare i diving center per trovare l’immersione che fa al caso vostro.

Come arrivare alle Isole Tremiti: traghetti e aliscafi

Alle Isole Tremiti si arriva dal mare, potrete optare per l’aliscafo o il traghetto (variano i costi ed i tempi di percorrenza).
I porti di imbarco sono 4: Vasto, Termoli, Rodi Gargano e Vieste. Il porto da qui partono maggiori corse è quello di Termoli.
I porti di arrivo invece sono due: quello di San Nicola e quello di San Domino, le isole maggiori.

Come muoversi alle Isole Tremiti

Sulle Isole Tremiti non è consentito, portare il proprio mezzo, fatta eccezione per i residenti.
Qui potrete muovervi con il servizio taxi, a piedi ed in motoscafo.
A San Domino il servizio taxi è molto attivo ed economico, potrete muovervi sull’isola condividendo il minivan con gli altri viaggiatori e raggiungere comodamente ogni luogo dell’isola.
Per muovervi a piedi sia a San Domino sia a San Nicola consigliamo l’uso di scarpe da ginnastica per raggiungere più agevolmente le calette.
Per muovervi tra San Domino e San Nicola le corse degli aliscafi sono molto frequenti, ogni 30 minuti circa. Per il servizio notturno è necessario fare richiesta al porti d’imbarco.

Per gli spostamenti tra le isole minori potrete noleggiare motoscafi e gommoni, oppure optare per i tour organizzati che vi condurranno in esplorazione nei luoghi più belli delle varie isole.

Le spiagge più belle delle isole Tremiti

Le spiagge delle isole Tremiti sono dei veri angoli di paradiso. Sono per lo più composte da ciottoli e rocce. Per raggiungerle vi consigliamo di indossare scarpe da ginnastica e portare con voi pranzo a sacco e acqua perché sono quasi tutte spiagge libere non attrezzate.

Spiaggia dei Pagliai – SAN DOMINO

La spiaggia dei Pagliai è sicuramente la più famosa dell’intero arcipelago delle Isole Tremiti e si trova sull’isola di San Domino. La spiaggia è raggiungibile solo via mare. Il suo nome tanto originale deriva dagli enormi massi che affiorano dal mare e somigliano a grosse balle di paglia. La spiaggia composta da sabbia dorata è delimitata dalla scogliera.
Spiaggia dei Pagliai è una delle poche attrezzate con ombrelloni e sdraio, per tale ragione è sempre piuttosto affollata. 

Cala Matano – SAN DOMINO

Cala Matano è una spiaggia suggestiva e selvaggia che si trova sull’isola di San Domino. Incorniciata da una vegetazione ricca e lussureggiante. La spiaggia è raggiungibile sia via mare, sia via terra percorrendo un bellissimo sentiero. Per chi lo desiderasse è possibile noleggiare ombrelloni e sdraio in loco.

Spiaggia di Marinella – SAN NICOLA

La Spiaggia di Marinella si trova sull’isola di San Nicola ed è l’unica vera spiaggia dell’isola. Potrete raggiungerla a piedi tramite un sentiero piuttosto impegnativo, se lo desiderate potrete arrivarci comodamente via mare.

Cala degli Inglesi – SAN DOMINO

Cale degli inglesi si trova sull’isola di San Domino a poca distanza da Cala dei Benedettini. Una suggestiva insenatura bagnata da un mare limpidissimo e turchese. Lo spazio all’interno della cala è in parte gestito da un lido che offre sdraio e ombrelloni, in parte è invece libero.

Cala dei Benedettini – SAN DOMINO

La Spiaggia Cala dei Benedettini si trova sull’isola di San Domino e più precisamente sul tratto di costa occidentale, vicino a Cala degli Inglesi. La Spiaggia è fatta di rocce e scogli, il fondale inizialmente profondo 6 metri arriva fino ai 70 metri di profondità. Cala dei Benedettini è bagnata da un mare azzurrissimo e cristallino, l’ideale per lo snorkeling e le immersioni. La spiaggia è attrezzata, qui potrete noleggiare gommoni e organizzare delle immersioni al diving center presente in loco. La spiaggia Cala dei Benedettini è raggiungibile anche via terra tramite dei sentieri piuttosto ripidi, vi consigliamo dunque l’utilizzo di scarpe da ginnastica.

Cala delle Arene – SAN DOMINO

La Spiaggia Cala delle Arene si trova sull’isola di San Domino e più precisamente sul tratto di costa orientale. Si tratta di una spiaggia sabbiosa, con il fondale che digrada lentamente, ideale quindi anche per i nuotatori meno esperti e famiglie con bambini piccoli. 

Hotel, B&B e appartamenti: dove dormire alla Isole Tremiti

Le uniche due isole dove è possibile pernottare sono San Nicola e San Domino. Potrete scegliere se optare per hotel, B&B o appartamenti.
Ecco qui qualche nostro suggerimento!

La Casa di Gino a San Nicola

Il B&B La Casa di Gino sorge sull’Isola di San Nicola, nel cuore del centro storico. La struttura è davvero bellissima e ben tenuta, in un contesto davvero da sogno. Le camere sono accoglienti e pulitissime dotate di bagno privato ed ogni comfort. La colazione ottima in estate viene servita sulla terrazza solarium.
A disposizione per tutti gli ospiti un bus navetta da e per il porto.
La gentilezza e la disponibilità sono un ulteriore valore aggiunto a questa struttura già perfetta.

Una piccola casa al mare

La Casa vacanze Una piccola casa al mare si trova sull’isola di San Domino.
Una bella struttura di recente costruzione, sita in una posizione comodissima nel centro del paese. Arredata con cura e pulitissima è dotata di ogni comfort: tv, aria condizionata, connessione wifi, cucina attrezzata con stoviglie, lavatrice e bagno. I proprietari sono gentilissimi e disponibili per ogni necessità.

Prenota adesso!